Monster Hunter Stories: data e informazioni per l’aggiornamento 1.2

Monster Hunter Stories

CAPCOM comunica ufficialmente che l’aggiornamento 1.2 di Monster Hunter Stories, lo spin-off per Nintendo 3DS del celebre hunting game, verrà rilasciato in Giappone il 26 luglio. Il giorno seguente invece, 27 luglio, la compagnia effettuerà una re-release del gioco in versione fisica contenente tale aggiornamento, denominato per l’occasione Monster Hunter Stories Ver. 1.2 Renewal Edition.

All’interno di questo particolare aggiornamento sarà possibile trovare:

  • Nuove creature – Teostra, Kushala Daora e Rajang.
  • Parti aggiuntive per customizzare l’aspetto del personaggio e la possibilità di cambiare sesso. Aggiunte anche parti di quipaggiamento che ci permetteranno di assomigliare a Jini, Hyoro e Mil, i personaggi della serie animata Monster Hunter Stories: Ride On.
  • Creature originariamente presenti solo tramite contenuto scaricabile, ora saranno ottenibili nel Monster Nest una volta completato il gioco. Le creature in questione sono: Oroshi Kirin, White Monoblos, Glavenus, e Molten Tigrex.
  • Monster Hunter XX Save Data Bonus – Se si possiedono i dati di salvataggio della versione 3DS di Monster Hunter XX, sarà possibile ricevere il costume Barufaruku per Nabiru.

Tutti coloro che acquisteranno la versione pacchettizzata della re-release invece, riceveranno anche tre ulteriori creature, Kut-Ku di Jini, Azure Rathalos di Mil, e White Monoblos di Hyoro.

Vi lasciamo al trailer e allo spot TV di questo nuovo update.

Buona visione!

Monster Hunter Stories – Trailer

Spot TV

Fonte: CAPCOM via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.