Caligula: nuove informazioni su prologo, Mobius e Digihead

Caligula: nuove informazioni su prologo, Mobius e Digihead

FuRyu ha aggiornato il sito web ufficiale di Caligula aggiungendo informazioni relative al prologo, al mondo virtuale Mobius e sui Digihead. Ricordiamo che il gioco sarà disponibile in Giappone dal prossimo 23 giugno, in esclusiva su PlayStation Vita.

Prologo: si sentono delle voci provenire dall’oscurità, quella di maggiore intensità dice di chiamarsi “μ” e vi chiederà il vostro nome. μ vi dirà in modo orgoglioso che “È meglio dimenticare la realtà così dolorosa” e “Da questo momento in poi goditi la tua vita al massimo delle tue possibilità”. Ma la realtà è già qualcosa di cui non riesci più a ricordare nulla. Trasportato in un altro luogo, μ ti dice: “Benvenuto a Mobius”. Nel momento in cui ti pronuncia il nome di questo mondo, perdi conoscenza.

Una volta rinvenuto, ti accorgi di essere alla Kishimai High School. Quando ti riprendi dalla sensazione di stordimento, ti accorgi di trovarti nel bel mezzo di una cerimonia di diploma e il discorso di ringraziamento sta per essere pronunciato. Dopo un breve lasso di tempo, riesci a ricordare: sei uno studente della Kishimai High School, un tipico ragazzo senza pensieri che vive una vita ideale da studente nel bel mezzo della sua gioventù. Successivamente la cerimonia ha inizio. Poiché sei uno studente dalla condotta ineccepibile, voti eccellenti e con la fiducia di quelli intorno a te, ti è stato affidato il compito di effettuare il discorso di apertura in quanto rappresentante degli studenti del secondo anno. Sali sul palco ma sale anche un rappresentante degli studenti del primo anno, un ragazzo chiamato Kensuke Hibiki.

Ricordo l’intenso sconforto nel tuo sguardo quando ai tuoi occhi la faccia di Kensuke è diventata quella di un mostro. Hai realizzato che ci sono altri mostri tra gli studenti che ti sono sembrati normali fino ad oggi. Non riesci a sopportare la paura, salti dal palco e cominci a correre verso l’uscita. Ti ricordi e ti accorgi che questo è un mondo differente, ricordi l’esistenza della realtà e del dolore che hai provato in essa ma, nonostante ciò, devi ritornarci.

“Gli manca il talento”, “Anche questa persona..”, “L’ho visto..”

La cerimonia però continua come se nulla fosse accaduto e, quando sei saltato dal palco, soltanto pochi studenti ti hanno fissato.

Mobius: un mondo ideale che l’idolo virtuale μ ha creato per la felicità delle persone. Solo chi ha sofferto nella realtà ed è fortemente coinvolto dalle canzoni di μ è invitato su Mobius. In Mobius le persone dimenticano l’esistenza della realtà e, indipendentemente dall’età, diventano studenti delle scuole superiori perché, come μ crede, “è il periodo di vita più glorioso dell’uomo”. Tutti gli invitati hanno un aspetto differente rispetto a quello della realtà e diventano “la persona che volevano essere” ripetendo una vita da liceale senza fine. Con l’eccezione di alcuni, non ci sono persone che riescono a realizzare che Mobius non è il mondo reale e diversi eventi inspiegabili non vengono notati.

Per realizzare i desideri degli abitati, μ conserva l’energia della creazione di Mobius cantando canzoni composte da collaboratori umani chiamati Ostinato Musicians. Attualmente, è stata creata solo un’area della città chiamata Miyabi con edifici e caratteristiche geografiche composte dalle memorie degli esseri umani invitati a Mobius.

Digiheads: è il soprannome per i fanatici di μ e degli Ostinato Musicians. Sono caratterizzati da una scarsa abilità linguistica e dall’acquisizione di euphoria, manifestazione della violenza. Infatti, le loro emozioni e sentimenti si vanno a solidificare esternamente mutandoli fisicamente. Inoltre, le persone che mutano in Digiheads perdono la consapevolezza di sé e il loro cambiamento non è notato dai normali abitanti di Mobius, cioé da coloro i quali hanno dimenticato l’esistenza della realtà. Tipicamente, quelli le cui ragioni ed i propri desideri sono stati soppressi nella realtà sono più aggressivi e dipendenti da Mobius poiché, considerato che è un luogo privo di restrizioni, è stato pensato come posto per essere causa di esplosioni emotive. L’esistenza dei Digiheads è dichiarata ed il tasso dell’erosione aumenta esponenzialmente quando ascoltano la musica di μ.

Fonte: FuRyu via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Hansen
Costantemente impegnato nel completamento della sua lista di 100 cose da fare prima di morire, sogna un futuro da Persona user.