KINGDOM HEARTS III: DLC, Keyblade, invocazioni e molto altro

KINGDOM HEARTS III - Keyblade

Da Game Informer e GameSpot sono giunte nuove informazioni riguardanti KINGDOM HEARTS III, in seguito all’annuncio dell’attesissimo gioco di SQUARE ENIX avvenuto durante il D23 Expo 2017.

Oggi, il director Tetsuya Nomura ha rivelato i retroscena dietro al lunghissimo sviluppo del gioco, alle trasformazioni del Keyblade, DLC e molto altro.

Le Trasformazioni del Keyblade

Innanzitutto, ogni Keyblade avrà una propria forma nella quale potrà trasformarsi, diversa per ciascuno di essi.” Ha dichiarato Nomura. “Ci saranno almeno due forme diverse. Per esempio, in TOY STORY, vedrete un martello gigante e una trivella. Un’altra forma è possibile vederla all’inizio del trailer, dove Sora scocca delle frecce e il Keyblade poi si trasforma in un bazooka. Ci sono molteplici livelli in termini di trasformazione: si potrà iniziare la prima fase dell’attacco con una trasformazione, per poi concatenarla con altre combinazioni creando una combo che trasformerà il Keyblade in una nuova forma.

Nomura non ha aggiunto ulteriori informazioni, ma “Stiamo arrivando alla fase finale delle specifiche, ma è probabile che ci saranno dei cambiamenti ulteriori, evolvendo la cosa in un modo completamente diverso ed impressionante.

Le Invocazioni

Nomura non ha potuto dare molte informazioni sulle Invocazioni, ma ha detto: “Se avessi potuto darci un’occhiata, le avrei rese più belle. Non solo per quanto riguarda la realizzazione dei modelli 3D, ma anche il loro modo di esprimersi e muoversi.

L’ambiente interattivo

È una nuova meccanica che abbiamo aggiunto in KINGDOM HEARTS III” ha riferito Nomura a riguardo dell’interazione con l’ambiente di gioco. Sora potrà correre sulle pareti e saltare su rocce fluttuanti, nel mondo di Hercules. “Il nome giapponese è “Atlhetic Flow”, ma non so quale sarà il nome finale. È basato sulla meccanica del “Flow Motion” ma è praticamente una sua versione migliorata e potenziata, inserita come nuova meccanica in KINGDOM HEARTS III. Si potrà utilizzare l’ambiente circostante per spingersi in luoghi altrimenti inaccessibili, o poter correre sulle pareti durante i combattimenti. Questa meccanica si potrà utilizzare in ognuno dei diversi mondi nei quali si viaggerà.

Uno sviluppo piuttosto lungo

Molte persone dicono: ‘Oh, Nomura ci sta mettendo troppo tempo.’ e sentirlo fa molto male.” Nomura ha continuato dicendo che cambiare lo sviluppo del gioco sull’Unreal Engine 4 è stato deciso dopo un anno di lavoro ed è stato imposto dai piani alti, causando l’estensione del ritardo. Hanno giocato un ruolo importante anche sfide interne a SQUARE ENIX, per quanto riguarda il tempo e le risorse disponibili.

C’è stata la decisione di cambiare il motore grafico, passando ad uno esterno. Sfortunatamente abbiamo passato un po’ di tempo riavvolgendo il nostro lavoro e ripartendo da capo. In questo modo c’è stato dell’ulteriore ritardo, ma è stata una decisione presa dalla compagnia e perciò inevitabile.

Avevamo pianificato il tempo necessario per creare i contenuti iniziali del progetto, ma dopo anni avevamo bisogno di aggiungere del personale. Abbiamo sottoposto la nostra richiesta alla sede centrale che ha approvato l’aumento di risorse, ma il personale interno era limitato a causa di vari altri progetti della compagnia, e sfortunatamente questi altri impegni non hanno giovato. Abbiamo dovuto adattarci alle tempistiche imposte, la compagnia prende decisioni che alcune volte non posso controllare.

Vorrei insistere sul fatto che non ci sono stati problemi nel nostro team di sviluppo. Il ritardo è dovuto alle decisioni che la compagnia ha dovuto prendere e purtroppo non hanno aiutato con le tempistiche che ci eravamo prefissati. Il tempo è passato, è vero, ma è stata una cosa incontrollabile.

Mondi mai visti

Non credo terremo segreti i mondi che verranno incontrati nel gioco. Penso che li introdurremo durante il lancio. Di questi tempi si possono aggiungere i contenuti anche tramite i DLC, in questo modo non c’è bisogno di nascondere nulla.

A proposto dei DLC

Niente è inciso sulla roccia ed ho paura di non poter entrare nei dettagli, ma ho detto questo al mio team: ‘Siate preparati a sviluppare qualcosa di diverso.’ Non possiamo sviluppare all’improvviso un sistema che possa adattarsi ai DLC, perciò li ho preparati a una situazione diversa dal solito. Non è una conferma, ma almeno saremo preparati all’eventualità.

KINGDOM HEARTS III in Full HD

Sento di aver riempito KINGDOM HEARTS III di molto più divertimento, rispetto agli altri titoli della saga. Questo terzo capitolo sarà il nostro primo gioco in full HD per le console di questa generazione. Per crearlo in full HD abbiamo di molte più risorse, così le nostre direttive sono state quelle di avere più elementi possibili in un solo mondo, piuttosto di avere tanti mondi diversi, ma scarsi di contenuti. Ogni singolo mondo sarà pieno zeppo di elementi di gioco e divertimento!

Nomura ha poi concluso: “Se saremo in grado di raggiungere ogni obiettivo prefissato, sono piuttosto sicuro che le persone saranno pienamente soddisfatte del risultato finale del gioco.

Fonte: Game Informer e GameSpot via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
ilCirox Channel - Memes, offerte e games