Pro Wrestling giapponese: introduzione alla nuova rubrica di Akiba Gamers

Scopriamo chi si cela dietro alla nuova rubrica di Akiba Gamers, quella dedicata al Pro Wrestling giapponese!

Pro Wrestling

Salve a tutti! Mi chiamo Niccolò, 26 anni, e mi è stato chiesto di parlare di wrestling giapponese, qui su Akiba Gamers! Per iniziare vorrei farvi una breve sintesi dei passi che mi hanno portato a provare a scrivere la rubrica Pro Wrestling, con la speranza che diventi un’aggiunta gradita agli appassionati e ai curiosi della disciplina: in fin dei conti Akiba Gamers è un sito che parla di numerosi aspetti tipici del paese del Sol Levante, quindi mi offre la possibilità di condividere questa passione con numerosi nuovi lettori, e la cosa mi entusiasma parecchio!

Spesso mi abbrevierò come Vita per comodità.

Spesso mi abbrevierò come Vita per comodità.

Mi sono approcciato al wrestling per la prima volta col debutto di WWE SmackDown! su Italia 1 nel lontano settembre 2003 e mi reputo fortunato nell’aver seguito la WWE anche su Sky successivamente, con WWE RAW, poiché il tragico caso Chris Benoit ha interrotto bruscamente la trasmissione di Smackdown nel 2007, in seguito alla pessima pubblicità portata dai media italiani. Ho continuato a seguire dopo gli anni del boom italico, e nonostante abbia avuto meno tempo di interessarmi con costanza durante gli anni del liceo, non ho mai smesso completamente, per poi riappassionarmi durante gli anni d’oro di CM Punk e Daniel Bryan.

Vita in compagnia di Tetsuya Naito, wrestler della New Japan Pro Wrestling.

Vita in compagnia di Tetsuya Naito, wrestler della New Japan Pro Wrestling.

L’approccio al Wrestling Giapponese

Non pensavo di aver tempo per poter seguire altro, ma essendomi interessato all’allora Total Nonstop Action in passato (ora IMPACT), non ero nuovo a provare valide alternative alla WWE, specie per quanto riguardasse il lottato. A inizio 2014 interviene il mio amico Amedeo, che mi propone entusiasta di vedere a casa sua gli ultimi due match di NJPW Wrestle Kingdom 8, il secondo evento annuale più grande al mondo, presentato dalla federazione giapponese New Japan Pro Wrestling.

Dopo qualche esitazione sono convinto ad approcciarmi per la prima volta a quattro dei nomi più iconici del panorama giapponese recente. Kazuchika Okada e Tetsuya Naito si combattono per l’IWGP (International Wrestling Grand Prix) Heavyweight Championship, l’allora massimo della compagnia, nel primo dei loro 3 grandi scontri all’interno dell’evento più importante (ho assistito dal vivo agli altri due scontri nel 2018 e nel 2020!). Hiroshi Tanahashi e Shinsuke Nakamura (ex campione Intercontinentale WWE e vincitore di una Royal Rumble) si combattevano invece per il titolo Intercontinentale IWGP nell’incontro finale a causa della loro popolarità, nonostante si contendessero la seconda cintura per importanza.

I match mi fanno appassionare istantaneamente alla federazione, ma inizialmente riesco a seguire con fatica la NJPW non conoscendo siti per guardare comodamente gli eventi: è solo all’inizio del 2014 che la stessa WWE iniziava il suo servizio online ad abbonamento mensile nominato WWE Network, sul quale sono tuttora presenti contenuti originali, grandi eventi live e un vastissimo archivio di eventi passati. Le altre federazioni hanno seguito l’esempio e la stessa NJPW ha quindi creato il NJPW World a fine 2014, al quale presto mi son abbonato e con il quale riesco a seguire ogni evento ripreso dalla federazione.

Vita in compagnia di Hirooki Goto, il suo wrestler giapponese nella NJPW.

Vita in compagnia di Hirooki Goto, il suo wrestler giapponese nella NJPW.

La voglia di condividere

A fine 2014 io e Amedeo assistiamo anche al nostro primo evento di wrestling live della WWE: non mi stancherò mai di dire che vedere il wrestling dal vivo è spesso un’esperienza fantastica. Vi consiglio di provare ad assistere ad un evento, qualora non l’aveste già fatto, e di guardare match di qualità in una cornice di pubblico piacevole (cosa purtroppo non scontata… specie in Italia). A seconda della federazione, fra l’altro, esistono diversi tipi di pubblico, ma su questo torneremo in futuro.

In questo periodo di continua scoperta io e Amedeo abbiamo il desiderio di diffondere ulteriormente la bellezza dei grandi match giapponesi, specie ai fan italiani che come noi non ne conoscevano la qualità, e il modo in cui farlo è la creazione della pagina Facebook Turn Tweener Wrestling.

La pagina ci sprona ad informarci ulteriormente e seguire più show e più federazioni, per poter offrire ai fan più informazioni possibili di buona qualità. Oltre a scoprire le federazioni europee e provare altre federazioni americane, pian piano cominciamo a conoscere: la All Japan Pro Wrestling, la Pro Wrestling NOAH nata da una costola della AJPW, la Dramatic Dream Team famosa per la presenza di diversi elementi comici intrecciati ai match, la Dragon Gate nota per i suoi match al cardiopalma e la STARDOM, attuale federazione Joshi (femminile) di punta in Giappone.

Vita in compagnia di un cosplayer di Gedo, manager e booker in NJPW.

Vita in compagnia di un cosplayer di Gedo, manager e booker in NJPW.

Come approcciarsi al Puroresu nel 2020

Il wrestling giapponese è spesso indicato con l’abbreviazione Puroresu, termine nato dalla pronuncia nipponica dell’inglese “Pro Wrestling”. Ci sono diversi motivi per i quali può cominciare l’interesse verso federazioni delle quali non hai mai sentito parlare, come ad esempio l’arrivo di un wrestler in una federazione che segui da una federazione a te sconosciuta: al giorno d’oggi fortunatamente è molto più facile provare ad approcciarsi al Puroresu grazie alla presenza di canali ufficiali su YouTube delle varie federazioni giapponesi, e account social pronti a tenere aggiornati nuovi fan e appassionati di vecchia data.

La NJPW, seguita dalle altre federazioni del Sol Levante, si sta attrezzando a presentare il proprio prodotto anche in inglese (e in altre lingue), così da permettere ai fan attorno al mondo di seguire più facilmente i vari eventi, rendendo il 2020 adatto come mai a salire sul treno in corsa di uno dei più grandi export del Giappone: un modo di vivere il wrestling tanto particolare e ricco da diventare, assieme al Messico, roccaforte in resistenza alla globalizzazione targata WWE (la quale ha recentemente visto nella AEW nuova concorrenza televisiva sul suolo domestico americano).

È con queste premesse, e coi prossimi articoli di questa rubrica, che spero di accendere l’interesse dei neofiti e intrattenere gli appassionati parlando del Puroresu in generale, di eventi attuali e di esperienze personali, per darvi il punto di vista nel mondo del wrestling giapponese!


Siete ansiosi di saperne di più sul Pro Wrestling giapponese? Date uno sguardo alla pagina Facebook gestita da Niccolò (in lingua inglese) Turn Tweener Wrestling.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Niccolò Vitali
Grande appassionato di persone, perlopiù svestite, che entrano in uno stadio, accompagnate da musica e fuochi d’artificio, per combattere match di wrestling in tutto il mondo. Grande fan di numerose saghe JRPG, principalmente targate SQUARE ENIX, divora una discreta quantità di anime stagionalmente, talvolta a velocità aumentata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*