Dragon Ball XenoVerse: come ottenere i due finali e la tuta da pattugliatore temporale

Dragon Ball XenoVerse: come ottenere i due finali e la tuta da pattugliatore temporale

Torniamo oggi a svelare nuovi segreti di Dragon Ball XenoVerse, l’ultimo capitolo videoludico tratto dall’omonima serie animata e a fumetti, attraverso una delle nostre guide dedicate.

Se già non ne siete a conoscenza, dovete infatti sapere che in XenoVerse sono presenti ben due finali che ci verranno mostrati a seconda di come completeremo l’ultima missione della modalità storia. Entrambi sono pressappoco identici, non cambierà poi tantissimo, in quanto il finale generico rimarrà sempre lo stesso, quindi non sperate in scene extra o aggiunte sostanziose. Cambierà soltanto un particolare.

Se avete già concluso il gioco e volete effettuare nuovamente la battaglia finale contro Demigra, vi basterà recarvi dentro al palazzo del Kaioshin del Tempo e selezionare il capitolo Saga del dio demoniaco Demigra, e successivamente la missione Difendi la storia! Battaglia misteriosa. Per non spoilerarvi il tutto, in caso la stiate ancora effettuando, vi riporteremo di seguito solo ed esclusivamente le condizioni richieste per sbloccare entrambi i finali in questione.

  • Finale 01– Se durante l’ultima battaglia avrete riportato ingenti danni e la vosta energia sarà scesa fino a una certa soglia, Goku arriverà a darvi mano durante il combattimento. Terminando lo scontro, sarà possibile ammirare il primo finale del gioco.
  • Finale 02 – Se invece riuscirete a tenere sotto controllo i danni subiti e a non far diminuire la vostra salute entro un certo limite, anche utilizzando le apposite capsule curative in caso vi troviate alle strette e avete paura di sgarrare qualcosa, Goku non verrà a prestarvi soccorso. In questo caso, terminando lo scontro finale da soli, uno contro uno, otterremo il secondo finale del gioco.

dragon-ball-xenoverse-demigra

Se invece avete già finito la modalità storia e siete attualmente alle prese con il post-game, dovete sapere che Dragon Ball XenoVerse ha in serbo un regalo per tutti voi. Già da quando lo scorso 26 febbraio ho messo per la prima volta le mani sul gioco, non ho fatto altro che pormi una sola domanda (oddio, me ne son poste tante, forse anche troppe, ma solo una di queste era sempre ricorrente): “Ma il costume del personaggio originale che si vedeva nei trailer e negli screenshot del gioco, dove minchia è?”.

Ed ecco infatti alcune buone notizie per tutti coloro che gradirebbero riceverlo per agghindare il proprio avatar. Come detto in precedenza, una volta terminata la storia principale del gioco e l’annesso capitolo extra dedicato a Bardak e Broly, XenoVerse saprà ricompensarci con il costume in questione, indossabile da tutte quante le razze disponibili. Il corretto metodo per ottenerlo è il seguente:

  • Requisito #1 – Completare la storia principale del gioco e il relativo capitolo di Bardak e Broly.
  • Requisito #2 – Interagire con tutti gli NPC con il nome scritto in blu.
  • Requisito #3 – Interagire con tutti i membri della Squadra di Taino: Pima, Ukatz, Iaas, Thirith e Taino. Li troverete davanti all’edificio dove si accettano le missioni parallele, esattamente nello spazio tra la palma e il banco per la registrazione del team.

dragon-ball-xenoverse-tuta-pattugliatore-temporale

Una volta compiuti questi passi, noterete che il piccolo robottino della Squadra di Taino, Thirith, avrà sopra la sua testa un punto interrogativo. Interagendo nuovamente con lui, questo ci donerà il set completo tuta da pattugliatore temporale. Quando vi verranno consegnati gli oggetti, non vi preoccupate se non riceverete la parte relativa alle mani… purtroppo non esiste.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Importatore seriale di titoli nipponici. I giapponesi lo temono… o forse, semplicemente, se ne sbattono alla grande. Per questo motivo, continua in tutta tranquillità a giocare a piede libero.