BLEACH: l’anime arriva finalmente in Italia grazie a Dynit

L'anime di BLEACH annunciato per l'Italia da Dynit

Era il 7 agosto 2001, quando sulle pagine della rivista Shonen Jump di casa Shueisha debuttava una nuova serie, BLEACH, creata da Tite Kubo. L’enorme successo che l’opera raccolse nel giro di poco tempo gli garantì, come spesso accade, un adattamento animato, originariamente trasmesso in Giappone nel 2004.

Noi Italiani abbiamo visto l’arrivo del manga solo nel 2006 grazie a Panini con la sua etichetta Planet Manga, ma abbiamo continuato a sognare a lungo, DAVVERO a lungo, l’arrivo anche dell’anime. Con gli anni qualcosina è giunto sui nostri lidi, ma della serie animata vera e propria non se n’è vista traccia.

Almeno fino a oggi…

Con un annuncio del tutto a sorpresa, Dynit ha comunicato sui social a tutti i fan che l’adattamento animato di BLEACH è in arrivo in italiano, e che debutterà in esclusiva sul servizio Amazon Prime Video.

Purtroppo al momento questo è tutto quello che ci è dato sapere a riguardo. Può sembrare poco, ma per tutti i fan che sono stati in attesa per anni questo annuncio può davvero significare tanto!

Restiamo in attesa di ulteriori informazioni.

Fonte: Dynit

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

1 commento

  1. Per la serie “meglio tardi che mai”. 😅 D’altronde non sarebbe successo se non ci fossero un sequel in arrivo e soprattutto una piattaforma di streaming in ballo. Spero che il doppiaggio sia diverso da quello dei film usciti in italiano anni fa.
    E chissà che non sia la volta buona anche per completare finalmente il doppiaggio di Fairy Tail.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*