Lady Layton: il CEO di LEVEL-5 intervistato da Famitsu

Lady Layton

Dopo l’annuncio avvenuto a luglio, Lady Layton ha fatto ben poco parlare di sé. Intervistato da Famitsu, il CEO di LEVEL-5, Akihiro Hino, ha deciso di sbottonarsi e rilasciare qualche dettaglio su questo nuovo progetto in produzione.

La prima domanda posta a Hino riguardava le novità implementate rispetto ai precedenti episodi della serie. Questi ha innanzitutto precisato che il cambio di protagonista, dal Professore a sua figlia Katrielle, concederà all’episodio un tocco più femminile, anche se si sta lavorando per mantenere intatta l’atmosfera dei precedenti capitoli.

Il puzzle-solving non riguarderà il risolvere un gran mistero, ma sarà basato su “risolvere ad alta velocità puzzle comici legati alla storia”. C’è un clima più improntato al vivere la giornata: Kat risolverà piccoli e quotidiani misteri che accadono a Londra.

A proposito del collocamento cronologico della storia, Hino ha voluto lasciare la questione in sospeso per il momento. La timeline diverrà chiara nel corso della narrazione delle vicende.

Hino ha anche parlato della relazione fra Sharo e Kat, diversa dalla relazione che c’era fra il Professore e Luke. Se questi ultimi due erano infatti “studente e insegnante”, Kat e Sharo saranno proprio “detective e assistente”… o piuttosto “boke e tsukkomi” (il comico e il serio, la solita composizione dei duo comici giapponesi).

Kat sarà rappresentata come una persona divertente e che risolve puzzle grazie alla sua fantastica immaginazione, mentre Sharo darà chiare spiegazioni su ciò che Kat cerca di dire, per una storia che risulterà abbastanza divertente. Hino non ha però rivelato quale sarà la relazione fra Luke e i due nuovi detective.

Mentre il doppiaggio per il gioco veniva portato a termine, Hino e il suo team ha realizzato di aver fra le mani un bel prodotto e che i lavori procedevano bene. Il cast di attori al lavoro sul titolo comprende eminenti personalità quali Kasumi Arimura, Koji Yakusho, Meisa Kuroki e Kentaro Sakaguchi, che secondo Hino provvedono a dare una bella vitalità ai personaggi che interpretano.

Famitsu ha poi chiesto a Hino come ci si sente a produrre un gioco arrivati al decimo anniversario della saga. Hino ha iniziato dicendo che il franchise fosse il primo progetto originale della software house, così come il primo titolo pubblicato da LEVEL-5 in Giappone. È davvero lieto che Layton abbia raggiunto il decimo anniversario, e non aveva mai pensato di creare un nuovo elemento per la serie fino a questo momento. Hino è grato del supporto dei fan. La produzione di Lady Layton procede agevolmente, e LEVEL-5 sta lavorando duramente per far in modo che il titolo rientri fra i classici canoni della saga.

In conclusione, Hino ha parlato a proposito dell’evento Lonely Layton tenutosi in Giappone, il quale è stato lanciato su Twitter per raggiungere i pochi fan e organizzato per essere inteso come qualcosa di stravagante, ma alla fine ha raggiunto inaspettatamente più di cento persone. Hino non ha avuto la possibilità di parlare direttamente con tutti i fan, ma ha comunque avuto piacevoli conversazioni, quindi l’ha definita un’esperienza significativa. Alcuni di loro erano davvero emozionati per l’evento, e l’hanno davvero apprezzato. Hino avrebbe molta voglia di ripetere l’esperimento, e spera che ancor più persone possano parteciparvi.

Fonte: Famitsu via Nintendo Everything

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
ProngedLeaf
Ha sconfitto Cortex prima ancora di cominciare a parlare. Ama i videogiochi a 360 gradi, ha un canale YouTube dove si diverte a mettersi in ridicolo e continua a farsi bullizzare dalla PC master race perché è nato e morirà console gamer.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games