DRAGON QUEST X Offline: immagini e dettagli su Dwachakka, terra dei Nani

DRAGON QUEST X Offline: immagini e dettagli su Dwachakka, terra dei Nani

SQUARE ENIX continua a mostrarci nuovi dettagli per il suo DRAGON QUEST X: Rise of the Five Tribes Offline, versione single player dell’MMORPG di successo, mai arrivato in Occidente. E come la sua versione online, al momento nemmeno DQX Offline è previsto dalle nostre parti. La sua uscita in Giappone è fissata per la prossima estate su PlayStation 5, PlayStation 4, Nintendo Switch e PC tramite Steam.

Ammiriamo di seguito le immagini e i dettagli su Dwachakka, la terra della razza dei Nani.

Dwachakka

Con questo aggiornamento introdurremo Dwachakka, uno dei continenti di Astoltia, coprendone la topografia, la razza governante (Nani) e i personaggi che sarà possibile incontrare.

Topografia

Continente a est con vasti deserti, vulcani attivi e così via, Dwachakka è una terra in cui è difficile vivere. Le rovine di un’antica civiltà un tempo prospera possono essere trovate ovunque.

  • Il deserto costituisce circa un quarto di Dwachakka. Puoi anche rimanere intrappolato in tempeste di sabbia e tornado.
  • Sulla sommità del vulcano Calsadora, che sovrasta i suoi dintorni al centro del continente, si ergono gigantesche statue degli antichi eroi conosciuti come i Tre Combattenti.
  • Tracce di civiltà antiche di molte migliaia di anni si possono trovare in tutto il paese.

Nani, il Popolo della Terra

Una piccola razza laboriosa che ama fare soldi e collezionare cose. In passato, hanno usato la loro innata destrezza e abilità tecnologica per costruire civiltà avanzate.

  • Dato che ci sono varie risorse minerarie che si trovano sottoterra, molti Nani lavorano come minatori o fabbri.
  • Presso l’orgoglioso Royal Research Institute del continente, brillanti studiosi e saggi in formazione studiano giorno e notte.
  • Alcuni ricercatori studiano il “Dollboard”, una reliquia di un’antica civiltà in grado di consentire il trasporto aereo galleggiante.

Borghi e paesi

Agrani è una città nelle montagne meridionali di Dwachakka, mentre Gatara è una città incastonata nelle montagne centrali. Il Dolworm Kingdom, situato nel deserto nord-occidentale, è la città più prospera del continente.

  • Città di Agrani: piccola cittadina collegata alle Miniere di Agronia. I minatori vivono qui.
  • Mountain City Gatara: una città costruita ai piedi di una montagna, con un “castello spazzatura” nella piazza principale e un ponte di osservazione al livello superiore.
  • Oasis Caravan Inn: una locanda dove gli avventurieri che attraversano il deserto possono fermarsi a riposare. È vicino a un’oasi con molta acqua.
  • Dolworm Kingdom / Dolworm Crystal Palace: la città più grande del continente. Puoi muoverti per la città e il palazzo con un meccanismo noto come la Macchina Divina, che utilizza una tecnologia antica.

I personaggi che incontrerai

Ad Agrani Town incontrerai il saggio Broggen, così come la donna umana Lunana, che sta lavorando con i Nani. E a Gatara Mountain City, incontrerai Dasuton, che diventerà un membro del tuo gruppo, oltre a un misterioso ladro fantasma.

  • Lunana: la figlia di un famoso sacerdote di Agrani Town. Ha una personalità prepotente e grandi ambizioni.
  • Broggen, il Saggio: un saggio che, dormendo, si tiene quasi sempre alla larga delle questioni importanti. Il suo staff funge da voce per i pensieri del Broggen addormentato.
  • Dasuton: il signore del castello di spazzatura nella città di montagna Gatara. Raccoglie spazzatura con l’aiuto del suo assistente e nomina il protagonista come suo nuovo braccio destra.
  • Poikurin, il ladro fantasma: un misterioso ladro fantasma (no, non quelli di Persona 5, ndr) che a volte appare a Gatara Mountain City per rubare spazzatura dal castello di spazzatura.
  • Chiri: la figlia adottiva di Dasuton. Dopo un’enorme litigata con Dasuton tre anni fa, ha lasciato la casa per diventare una ricercatrice presso il Royal Research Institute.

Fonte: SQUARE ENIX via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.