The Legend of Heroes: Sen no Kiseki II, da settembre in Giappone

the legend of heroes sen no kiseki 2 cover def

Il numero di questa settimana di Dengeki PlayStation uscito in Giappone rivela la data di uscita definitiva per l’attesissimo (almeno, dai giapponesi…) The Legend of Heroes: Sen no Kiseki II. Il nuovo capitolo della saga JRPG di Falcom verrà lanciato su PlayStation 3 e PlayStation Vita in patria il prossimo 25 settembre.

Il magazine rivela inoltre il nuovo personaggio Artina Orion (con la voce di Risa Taneda). Il suo nome in codice è Black Rabbit, ed è dotata dell’abilità di evocare il Claiomh Solais. Collabora con la fazione nobile, ed è connessa in qualche modo a Miriam, ma non sono ancora chiari i dettagli di tale legame.

L’articolo di Dengeki prosegue con l’introduzione del nuovo sistema chiamato “Unificazione degli Spiriti“. Quando Rean sarà in grado di usarlo, entrerà in uno stato di risveglio che aumenterà le sue statistiche, ne cambierà le tecniche offensive e gli garantirà l’accesso a nuove tecniche speciali. L’unico svantaggio risiederà nel fatto che tale modalità disabiliterà la possibilità di utilizzare oggetti e arti.

Infine, il magazine spiega alcuni dettagli sulle Arti Perdute. I giocatori potranno utilizzare tree tipi di arti speciali equipaggiando degli speciali tipi di quarzo. Gli EP potranno essere utilizzati una sola volta per battaglia, e l’apposita barra, a differenza del precedente capitolo, si esaurirà istantaneamente invece che progressivamente a ogni turno.

Fonte: Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.