Yakuza: Like a Dragon – Nuove informazioni sui dungeon e la Battle Arena

Yakuza: Like a Dragon

SEGA ha rilasciato tante nuove informazioni per Yakuza: Like a Dragon, che arriverà in Europa nel corso del 2020 su PlayStation 4.

Le novità rilasciate dalla software house riguardano i dungeon esplorabili e la Sotenbori Battle Arena, vero e proprio torneo di combattimento clandestino che si tiene in un complesso sotterraneo del quartiere di Osaka. Vediamo assieme tutti i nuovi dettagli.

Yakuza: Like a Dragon – Novità

Dungeon: esplorazione

Yakuza: Like a Dragon

Progredendo nella storia, Kasuga e gli altri dovranno infiltrarsi nelle sedi delle organizzazioni rivali utilizzando dei passaggi sotterranei. Si tratta di veri e propri dungeon che brulicano di pericolosissimi avversari inediti, che potremo trovare solamente all’interno di questi canali sotterranei.

Dopo aver sconfitto l’organizzazione avversaria avremo modo di visitare nuovamente il dungeon ogni volta che vorremo, in modo da ottenere ricompense come equipaggiamento e materiali, oppure semplicemente per far salire di livello i nostri personaggi. Gli oggetti che troveremo all’interno di un dungeon saranno casuali e cambieranno ad ogni nostra visita, per questo è consigliato visitarli spesso.

Dungeon: nemici

Yakuza: Like a Dragon

Mentre esploriamo un dungeon verremo attaccati da dei nemici correlati all’organizzazione nella quale stiamo cercando di infiltrarci. A volte inoltre sarà possibile incontrare dei nemici potentissimi e rari, che difficilmente troveremo per le strade della città.

Progredendo all’interno del dungeon, ci saranno potentissimi boss ad aspettarci. Il numero e la tipologia di boss varierà a seconda del dungeon scelto, e tra essi troveremo persino un potentissimo escavatore!

Dungeon: oggetti

Yakuza: Like a Dragon

Durante l’esplorazione avremo modo di imbatterci in preziosissime valigette e casseforti, all’interno delle quali potremo trovare nuovi oggetti ed equipaggiamento. Nelle valigette troveremo un solo oggetto, che varierà ad ogni nostra visita del dungeon. Generalmente si tratta di oggetti curativi, ma alcune volte ci capiterà di trovare persino oggetti in grado di donare esperienza ai nostri personaggi.

Le casseforti invece richiederanno l’utilizzo di una chiave per poter essere aperte, ma le ricompense che troveremo al loro interno saranno di gran lunga migliori. Tra essi troviamo armi ed equipaggiamenti che non potremo ottenere tramite i negozi. Esistono due tipi di casseforti, quelle argentate e quelle dorate, e il loro colore determina la rarità degli oggetti che troveremo al loro interno.

Aprire una cassaforte però potrebbe rivelarsi fatale per Kasuga, in quanto a volte al suo interno si nasconderanno potentissimi nemici pronti ad attaccarlo di sorpresa.

Sotenbori Battle Arena

Yakuza: Like a Dragon

La “Sotenbori Battle Arena” è un torneo di combattimenti clandestini che si tiene sotto un cantiere edile di Sotenbori, Osaka. Qui potremo combattere contro avversari potentissimi scelti dall’organizzatore dell’evento. Dovremo partire dal primo piano e ambire ad arrivare al trentesimo piano, quello finale. Non avremo modo di progredire se prima non sconfiggeremo tutti i nemici posti su un piano. A differenza dei combattimenti normali, in questo torneo ci saranno delle regole speciali che renderanno gli scontri ancora più entusiasmanti.

All’interno dell’arena sarà possibile ottenere delle ricompense uniche ogni volta che completeremo un piano, oltre che delle ricompense aggiuntive se decideremo di affrontarlo nuovamente. Si tratta di un posto adatto per far salire di livello i nostri personaggi, in quanto troveremo una varietà di nemici non indifferente. Inoltre potremo utilizzarlo anche per ottenere nuovi materiali e pezzi di equipaggiamento rari.

Vi lasciamo ora con una nuova galleria di immagini dedicata a Yakuza: Like a Dragon, ricordandovi che se volete saperne di più sul titolo potrete trovare tantissime informazioni nel nostro precedente articolo.

Fonte: SEGA via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*