Street Fighter V: Yoshinori Ono intervistato da Famitsu

Street Fighter V: Yoshinori Ono intervistato da Famitsu

Dopo il famoso leak di due giorni fa, seguito dall’annuncio ufficiale di ieri sera sempre riguardante Street Fighter V, sembra sia andato tutto per il meglio in casa CAPCOM. Parlando con Yoshinori Ono, producer della serie, il team di Famitsu ha avuto la possibilità di porgli alcune domande riguardanti il leak, la risposta del pubblico all’annuncio del nuovo titolo, e molto altro ancora.

Per iniziare, viene chiesto a Ono le reazioni interne riguardo l’informazione del nuovo titolo sfuggita di mano:

“Quando il leak è apparso in rete, abbiamo immediatamente contattato Sony e tenuto un meeting di emergenza sul da farsi. Vi abbiamo mostrato un primo video di gameplay di Ryu e Chun Li vero? Ecco, sappiate che quello non era programmato. Era stato deciso di mostrarlo la prossima settimana presso la Capcom Cup di San Francisco, ma da come si sono messe le cose non eravamo in grado di mostrarvi niente di nuovo. Proprio per questo motivo, abbiamo optato per un cambio dell’ultimo minuto, decidendo di inserirlo e mostrarvelo adesso. Questo, ovviamente, non vuol dire che settimana prossima, durante la Capcom Cup, verrà mostrato lo stesso trailer. Abbiamo ancora molto materiale da mostrarvi.”

Riguardo la reazione degli spettatori e fan della serie dopo l’annuncio, la sua risposta è stata la seguente:

“È stato grandissimo! Nonostante abbiamo mostrato un video in generale di gameplay, sono rimasti tutti molto sorpresi… ma non solo per quello! Anche solo nell’annunciare il cross-play tra PlayStation 4 e PC. È davvero bello poter presentare qualcosa davanti a un gruppo di persone, e assistere alla reazione immediata. Sinceramente, non mi dispiacerebbe se Sony tenesse questo tipo di evento più volte. Credo sia importante che il pubblico possa godere di eventi del genere, che li faccia attivamente partecipare a qualcosa. Sarebbe adatto anche in Giappone!”

Per continuare, viene chiesto di rivelare qualcosa riguardo al concept del titolo:

“Abbiamo rivelato che metteremo a disposizione una demo giocabile alla Capcom Cup, vero? Credo che coloro che non hanno provato uno dei recenti titoli della serie, ma che sono soliti solito giocare ai vecchi capitoli, sentano la necessità di rimetterci mano. Se siete tra coloro che sono dentro la serie da tanto, e all’epoca ne eravate dipendenti, vi consiglio di tenere un occhio di riguardo su questo titolo. Credo siamo riusciti a riportare nuovamente quel particolare retrogusto in Street Fighter V.”

In conclusione, riguardo il cross-play tra PlayStation 4 e PC, Ono rivela:

“È difficile. Fino ad oggi ci siamo sempre concentrati su una modalità multiplayer contenuta tra le varie piattaforme. Stiamo avendo non pochi problemi nel pensare a come prevenire cheating vari. Ovviamente, quello che non vogliamo fare è obbligare le persone a giocare esclusivamente con possessori del titolo sulla medesima piattaforma, e ci auguriamo di potergli offrire delle lobby apposite per poter collegare queste due versioni. Stiamo cercando di creare un ponte che colleghi insieme la community tramite i n0stri sforzi.”

Fonte: Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.