STREET FIGHTER: recensione della Q posket di CHUN-LI

La nostra recensione della Q posket di Chun-Li, eroina indiscussa del roster di STREET FIGHTER, disponibile in Italia grazie a Banpresto

STREET FIGHTER: recensione della Q posket di CHUN-LI

Il panorama videoludico nipponico è vastissimo, ma basta anche solamente prendere in esame uno dei tantissimi generi che costellano questo universo virtuale per avere una lista davvero infinita. Una parte importante di questo settore lo hanno i fighting game, che talvolta riescono a far parlare di sé molto più degli altri grazie a eventi interamente dedicati, tornei vari, e nel sempre crescente panorama degli eSports in generale. Tra le più celebri serie picchiaduro troviamo TEKKEN, DEAD OR ALIVE, GUILTY GEAR, THE KING OF FIGHTERS e tante altre ancora, ma senza ombra di dubbio la più conosciuta in tutto il mondo, che si erge sopra alle altre, è sicuramente STREET FIGHTER. Nato nel 1987, questo popolarissimo e amatissimo franchise ha potuto godere del materiale più disparato nel corso degli anni, ricevendo addirittura quantità spropositata anche di figure e action figure. Ma stavolta vogliamo esaminare un prodotto abbastanza particolare: la Q posket di Chun-Li, prodotta da Banpresto.

  • Serie: STREET FIGHTER
  • Linea: Q posket
  • Personaggio: Chun-Li
  • Produttore: Banpresto, BANDAI
  • Dimensioni scatola: 18 x 12 x 9 cm
  • Altezza figure: 15 cm (sulla base), 14 cm (senza piedistallo)
  • Materiale: PVC
  • Varianti: Blu, Rosa
  • Prezzo consigliato: 25,00 €
  • Acquistabile su Amazon

Chun-Li è un’abilissima combattente proveniente dalla Cina, introdotta nella celebre serie picchiaduro di casa CAPCOM con Street Fighter II. È una dei volti sicuramente più noti del franchise, dettaglio che nel corso degli anni le ha garantito una quantità di materiale derivato davvero notevole. Ma mai così carino come una Q posket! Questa linea di figure di Banpresto e BANDAI è relativamente giovane, e la sua principale caratteristica era quella di offrire una versione chibi, o per meglio dire carina, di personaggi vari nati nei franchise più disparati, da anime, manga, videogiochi, cartoon, e altro ancora. Inizialmente il tutto era nato per riproporre personaggi femminili, ma nel corso del tempo ha iniziato a farsi vedere sempre più di frequente anche qualche maschietto. Proprio di recente è stata addirittura annunciata una linea in cui a fare da protagonisti sono dei personaggi originali, chiamata Q posket Friends.

La confezione in cui questa figure è contenuta è una delle misure di piccole dimensioni standard per i produttori, ovvero soli 18 x 12 x 9 cm, spazio più che necessario a contenere le quattro parti che, una volta assemblate in modo davvero facile e veloce, andranno a comporre questa Q posket dedicata alla letale combattente. Le parti incluse nella scatola sono: base, corpo, testa, e supporto per il busto.

Già dalla scatola, oltre ad avere una piccola anteprima della qualità generale dell’oggetto che, di lì a breve, ospiteremo con piacere nella nostra collezione, possiamo soffermarci anche ad ammirare le varianti in cui sarà possibile trovare questa figure, ovvero blu, la colorazione principale e quella presa in esame per la nostra recensione, e rosa, quella alternativa. Si tratta di un dettaglio davvero ben pensato, specialmente per chi conosce la serie: in Street Fighter II la lottatrice può infatti contare su un costume in due colori, ovvero blu per il Player 1 e rosa per il Player 2, in modo che se entrambi i giocatori dovessero scegliere lo stesso personaggio, questo sia facilmente riconoscibile.

Chun-Li è un personaggio davvero importante in Street Fighter, e non solo perché è una tra i più conosciuti e ricorrenti, ma anche perché è stata la prima combattente donna ad approdare in questa serie picchiaduro. Già con il secondo capitolo, la trama dietro il franchise inizia pian piano a delinearsi, rivelando anche un background interessante dei guerrieri proposti dal roster.

Chun-Li è un’abilissima agente dell’Interpool, il cui scopo è investigare sulla losca e misteriosa organizzazione terroristica conosciuta con il nome di Shadaloo. È davvero abilissima dell’uso delle arti marziali, grazie anche ai suoi velocissimi calci che non lasciano scampo ai suoi avversari. La giovane deciderà di prendere parte al pericoloso torneo di arti marziali anche per un altro scopo per lei molto importante: prendersi la meritata vendetta per l’omicidio del padre, anch’esso agente, ordinato nientemeno che dal potente M. Bison (Vega nell’edizione giapponese). Sul grande schermo Chun-Li è apparsa in due diversi lungometraggi: in Street Fighter – Sfida finale del ’95 è stata interpretata da Ming-Na Wen, storica doppiatrice originaie di Mulan. Nel 2009, invece, ha potuto contare su un film da protagonista chiamato Street Fighter – La leggenda, il cui volto era quello Kristin Kreuk, l’indimenticabile Lana Lang di Smallville.

La Q posket a lei dedicata è ben realizzata, con un’altezza che si aggira sui 15 cm base compresa, e la raffigura con il primo, classico costume con cui abbiamo imparato a conoscerla e amarla all’interno della serie. È una figure solida e stabile, tant’è che può tranquillamente ergersi sulla base anche senza l’apposito supporto che la aggancia all’altezza del busto… anche se è sempre consigliabile usarlo. A differenza di tante altre figure, l’aggancio che unisce la testa al collo non consente di bloccare il tutto in una posizione, regalando un minimo di posabilità a seconda dell’angolazione che sceglieremo quando andremo a esporla.

Tra i dettagli di spicco di questa interessante figure troviamo anche la parte degli occhi, un bel paio di occhi vitrei realizzati come se fosse una tipica bambola BJD (ball jointed dolls), che rendono il prodotto in un certo senso vivo, e una base realizzata con una particolare fantasia ricamata e la scritta Q posket incisa nella parte frontale, nella zona dei piedi.

Ulteriori immagini sono disponibili in coda a questo articolo.

STREET FIGHTER: Q posket Chun-Li

Street Fighter, serie di titoli sviluppati e distribuiti da CAPCOM nelle sale giochi di tutto il mondo, è svettato in cima all’Olimpo dei giochi più famosi di tutti i tempi grazie Street Fighter II, da molti considerato come uno dei capitoli migliori dell’intero brand. Questa serie gode di un ottimo successo, tanto da poter contare non solo su numerose trasposizioni a fumetti, ma anche adattamenti animati tra cui film e serie TV, come nel caso di Street Fighter II V, arrivata in Italia grazie a Dynit. Tra i prodotti derivati più conosciuti possiamo citare il film hollywoodiano Street Fighter – Sfida finale con Jean-Claude Van Damme, mentre tra i più recenti non possiamo non citare Street Fighter: Assassin’s Fist, serie live action di sei episodi ben accolta dal pubblico e dai fan della serie, che ha ricevuto anche un passaggio televisivo sull’emittente Rai 4 ed è disponibile per la visione sulla piattaforma Netflix.

L’interessante linea Q posket dedica spazio a Chun-Li, l’abilissima lottatrice resa celebre dalla serie di videogames picchiaduro Street Fighter. Questa figure è realizzata in modo impeccabile, molto solida e completa di ogni supporto utile, con un aggancio della testa che permette una buonissima posabilità a seconda dell’angolazione in cui verrà messa, dettaglio non da poco trattandosi di una figure statica. Ottima anche la colorazione, senza sbavature anche nelle parti in cui avevo molta paura, ovvero i dettagli dorati proposti dal classico costume con cui abbiamo imparato a conoscerla e amarla. Un prodotto più che degno di stare nella ricca collezione di ogni fan della serie fighting game, ma fate attenzione: non lasciatevi incantare dalla carineria di questa figure, altrimenti vi sarà fatale!

Questa Q Posket dedicata a Chun-Li è disponibile su Amazon al prezzo di circa 20 €

Per i veri fan di Street Fighter

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games