Gundam Breaker si mostra in un nuovo video

gundam breaker cover

gundam-breaker-playstation-3-boxartL’ultimo titolo videoludico per la celebre saga di Mobile Suit Gundam arriverà alla fine di questo mese in Giappone, in esclusiva su PlayStation 3. Si tratta di Gundam Breaker, sviluppato da NAMCO BANDAI, di cui gli utenti hanno già potuto assaggiare le potenzialità tramite una corposa beta, tutt’ora disponibile sul PlayStation Network nipponico.

La particolarità di questo titolo, rispetto agli innumerevoli altri, risiede nel fatto che i giocatori non saranno alla guida delle gigantesche macchine da guerra, bensì dei loro modellini in scala, assemblabili e personalizzabili proprio come se si trattasse di veri modelli in plastica da costruire. Naturalmente sarà possibile farli scontrare in un favoloso multiplayer online voi vostri amici, che nonostante il limite della lingua giapponese risulta del tutto accessibile anche per noi europei.

Gundam Breaker uscirà in Giappone su PlayStation 3 il prossimo 27 luglio, e nel corso dei mesi a venire su PlayStation Vita. Di seguito trovate il video, della durata di oltre sei minuti e mezzo. Buona visione!

http://youtu.be/hXpm6nj26J8

Fonte: Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*