THE KING OF FIGHTERS XV – Lo abbiamo provato

Scoprite le nostre prime impressioni su THE KING OF FIGHTERS XV, in arrivo il prossimo 17 febbraio 2022 su PlayStation, Xbox e PC

THE KING OF FIGHTERS XV - Lo abbiamo provato

Nel corso del weekend si è svolto l’Open Beta Test per THE KING OF FIGHTERS XV, nuova iterazione del celebre fighting game targato SNK, nato nel lontano 1994. Grazie a questa versione di prova tutti gli utenti PlayStation hanno avuto modo di avere un piccolo assaggio di quello che sarà il quindicesimo capitolo del franchise, sperimentando alcune delle modalità di gioco e una frazione del ricchissimo roster di personaggi che saranno presenti nel titolo. Dopo averla spulciata da cima a fondo noi di Akiba Gamers abbiamo deciso di raccogliere in questo articolo le nostre prime impressioni, per tirare un po’ le somme su ciò che ci aspettiamo da THE KING OF FIGHTERS XV.

Kyo Kusanagi in THE KING OF FIGHTERS XV

Ma partiamo un po’ dalle basi di questa nuova iterazione del franchise. THE KING OF FIGHTERS XV sarà una continuazione diretta della Saga di Shun’ei, iniziata con il capitolo precedente e di cui possiamo trovare anche dei riferimenti canonici in SNK Heroines: Tag Team Frenzy, che possiede dei forti legami con una delle storyline più amate dell’intero franchise: la Saga di Orochi. Purtroppo però la Open Beta non ci ha offerto alcun accenno a quella che sarà la trama principale, al suo interno infatti erano presenti solamente quattro modalità di gioco: Tutorial, Allenamento, Versus e gli incontri Online. Una scelta davvero apprezzabile è stata quella di inserire la possibilità anche nella Open Beta di poter creare una stanza per giocare con i propri amici, in modo da non dover sfidare obbligatoriamente giocatori randomici.

Come anticipato poco fa i legami tra THE KING OF FIGHTERS XV e la Saga di Orochi sono papabili, soprattutto dalla scelta del roster dei personaggi. E ciò lo abbiamo provato con mano anche all’interno dell’Open Beta dato che degli otto guerrieri presenti alcuni erano volti che non vedevamo all’interno di un capitolo principale da decenni. Si tratta di Chizuru Kagura, la cui ultima apparizione come personaggio giocabile risale al 2003, e di Yashiro Nagasaki, Shermie e Chris ovvero i membri del New Faces Team (o Team Orochi) che abbiamo visto per l’ultima volta nel 1997. Ad essi si aggiungono i sempre verdi Kyo Kusanagi e Iori Yagami, il protagonista della nuova saga Shun’ei e la new entry Dolores, dotata del potere di manipolare l’argilla che la rende particolarmente ottimale per chi ama uno stile di combattimento difensivo.

Tecnicamente THE KING OF FIGHTERS XV sembra molto simile al suo predecessore, anche se il passaggio a Unreal Engine 4 si fa notare già dalla Open Beta. Una delle migliorie più evidenti è legata ai modelli dei guerrieri, che risultano di qualità nettamente superiore e di maggiore impatto rispetto a quanto visto nel quattordicesimo capitolo. Tra le novità troviamo inoltre la presenza del Rollback Netcode, che rende gli scontri online decisamente più stabili e fluidi rispetto al passato. Unica piccola pecca riscontrata all’interno della Open Beta sta nel comparto audio, specialmente nelle modalità Online. È capitato infatti più di una volta che le linee di dialoghi dei personaggi venissero infatti bruscamente tagliate senza un motivo apparente, ma siamo sicuri si tratti di una problematica che verrà sistemata prima del lancio del gioco.

Sin dal debutto nel 1994, la serie di picchiaduro THE KING OF FIGHTERS ha emozionato i giocatori di tutto il mondo grazie ai suoi personaggi accattivanti e a un sistema di gioco unico. Dopo sei anni dall’ultima uscita, il nuovo THE KING OF FIGHTERS XV supera tutti i suoi predecessori in termini di grafica, sistemi ed esperienza online. Personaggi classici già famosi, vecchie glorie riportate in auge, nuovi volti e tanto altro! Sta per iniziare l’incontro più epico nella storia di KOF! Ereditando il tradizionale scontro 3 contro 3 della serie, THE KING OF FIGHTERS XV include anche un sistema tutto nuovo. Goditi un senso di velocità, fluidità e freschezza senza precedenti! Include anche una galleria con filmati e voci, più una DJ STATION con oltre 300 brani famosi della serie di KOF e tanto altro.

Pre-ordina THE KING OF FIGHTERS XV per PlayStation 5, Xbox Series X o PlayStation 4 seguendo questo link al prezzo di 60,98 €. Uscita prevista per il 17 febbraio 2022. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo box!

Dolores, una delle new entry di THE KING OF FIGHTERS XV

In definitiva, siamo molto curiosi di vedere come sarà la versione completa di THE KING OF FIGHTERS XV e, da ciò che abbiamo potuto vedere all’interno della Open Beta, sembra proprio che la software house sia riuscita a ripulire quelle problematiche evidenziate al lancio del quattordicesimo capitolo. Il comparto grafico sembra decisamente più pulito, e il ritorno dei personaggi centrali della Saga di Orochi farà sicuramente gola a tutti i fan storici del franchise. Non vediamo dunque l’ora di mettere le mani su THE KING OF FIGHTERS XV, che sarà disponibile in tutto il mondo a partire dal 17 febbraio 2022 su PlayStation 5, Xbox Series X|S, PlayStation 4 e PC.


E voi aspettate con ansia THE KING OF FIGHTERS XV? Avete avuto modo di provare la Open Beta? Se sì, quali sono state le vostre impressioni? Fatecelo sapere nei commenti!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

2 commenti

  1. Perdonatemi, ma devo precisare che The King of Fighters XIV non è sviluppato su Unreal Engine, ma su un motore grafico fatto in “casa” e questo perchè ai tempi il nuovo staff (quasi tutto rinnovato) non aveva ancora esperienza per svilippare giochi su Unreal Engine.

    I risultati di The King of Fighters XV è la conferma che il nuovo staff abbia maturato una significativa esperienza con il 3D in questi 5 anni dalla pubblicazione del precedente capitolo. Dopo l’ultima comparsa canonica di Chizuru sarebbe il 2003 come personaggio sub-boss

    Rispondi
    • Ciao Massimiliano, grazie della segnalazione. Ho modificato la parte riguardante Unreal Engine, ho avuto un attimo di confusione con SAMURAI SHODOWN che è stato il primo titolo della compagnia ad utilizzarlo come motore grafico. Per quanto riguarda Chizuru si tratta di un errore di battitura purtroppo, ero convinto di aver scritto 2003 e anche rileggendo non mi ero reso conto di aver inserito l’anno sbagliato.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.