The Liar Princess and the Blind Prince – Recensione

Una principessa con un mostruoso segreto e un principe non vedente sono i protagonisti di The Liar Princess and the Blind Princess, romantica avventura targata Nippon Ichi Software.

The Liar Princess and the Blind Prince - Recensione

Questa è una piccola storia d’amore in un posto molto lontano. Tanto tempo fa, esisteva un regno circondato da una vastissima, fitta foresta. Gremito da belve selvagge e capeggiato da una potentissima strega, era un posto spaventoso. Persino durante il giorno al suo interno regnava un’oscurità profonda. Anche per questo motivo gli umani vi si avventuravano raramente. Per quanto la foresta fosse terribile, nelle notti in cui i raggi della luna riuscivano a filtrare tra i suoi alberi si poteva udire un bellissimo canto. La splendida voce apparteneva ad una maestosa lupa. Dall’alto di una rupe, lei cantava ogni notte alla luna.

A quasi un anno di distanza dal rilascio giapponese arriva finalmente anche in Europa The Liar Princess and the Blind Prince, ultima fatica di Nippon Ichi Software per PlayStation 4 e Nintendo Switch. Si tratta di una vera e propria favola moderna che la software house ci racconterà sfruttando un gameplay semplice e lineare affiancato da uno stile grafico che ricorda tantissimo quello di un libro illustrato.

  • Titolo: The Liar Princess and the Blind Prince
  • Piattaforma: PlayStation 4, Nintendo Switch
  • Versione analizzata: Nintendo Switch (PAL / EU)
  • Genere: Avventura
  • Giocatori: 1
  • Software house: Nippon Ichi Software
  • Sviluppatore: Nippon Ichi Software
  • Lingua: Inglese (testi), Giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 12 febbraio 2019
  • Disponibilità: digital delivery
  • DLC: nessuno
  • Note: in Giappone il titolo è disponibile anche su PlayStation Vita

Incuriosito dal canto proveniente dalla foresta adiacente al suo regno, il giovane principe decise di avventurarsi al suo interno per scoprire a chi appartenesse questa melodiosa voce. Rimasto incantato dalle sublimi note, una volta finito il canto il ragazzo applaudì. La lupa, dall’alto della sua rupe, rimase quasi interdetta. Non si aspettava che un essere umano avesse così tanto coraggio da avventurarsi all’interno della foresta. Nonostante la sua natura le imponesse di utilizzare il principe come spuntino notturno, l’emozione provocatagli dai suoi applausi fece decidere alla lupa di non attaccarlo, per quella notte.

The Liar Princess and the Blind Prince

Fu così che iniziò un rapporto quasi quotidiano tra i due. Ogni notte infatti la lupa tornava a cantare alla luna, e il principe di nascosto si godeva quelle dolci melodie ai piedi della rupe, regalandole un applauso al termine della sua canzone. Purtroppo però il principe era una persona curiosa e un giorno decise di arrampicarsi per scoprire a chi appartenesse quella voce così aggraziata. La lupa, non sentendo il solito applauso finale, si scorse per vedere che fine avesse fatto il suo unico spettatore. Trovatoselo di fronte, spaventata per la sua possibile reazione nel vedere il suo mostruoso aspetto, la lupa lo attaccò inconsciamente danneggiandogli perennemente gli occhi.

Il principe venne soccorso dalle sue guardie e riportato al castello, dove venne imprigionato da suo padre. In quel regno infatti ogni difetto, come le cicatrici che ora portava in volto, non poteva essere tollerato, tanto meno se a portarlo era un membro della famiglia reale. La lupa, dispiaciuta per l’accaduto, andò a trovare il principe e, trovandolo imprigionato, decise di attuare un piano per liberarlo e rendergli la vista. Ma non poteva aiutarlo in quelle condizioni, chiese così aiuto alla strega della foresta, che le donò la possibilità di tramutarsi in una bellissima principessa chiedendo però in cambio la sua voce. È così che ha inizio una romantica avventura in cui si intrecciano le bugie della principessa e il suo mostruoso segreto.

A mille ce n’è…

Dal punto di vista del gameplay The Liar Princess and the Blind Prince è estremamente lineare, permettendoci così di concentrare la nostra attenzione sul suo magnifico comparto grafico e dando enfasi soprattutto sulla narrazione. Controllando la principessa e il suo mostruoso alter ego dovremo riuscire a guidare il principe attraverso dei livelli ricchi di insidie sempre crescenti, in quello che possiamo considerare un mix tra un puzzle game e un titolo di avventura. La possibilità di poter cambiare aspetto a nostro piacimento sarà fondamentale per andare avanti all’interno del gioco: nella forma da principessa infatti non avremo abilità combattive e dovremo tramutarci in lupo per poter difendere il principe dai pericolosi mostri che infestano la foresta.

The Liar Princess and the Blind Prince

Se nelle prime fasi del gioco saremo obbligati a tenere la mano del principe per poterlo accompagnare all’interno dei livelli, man mano che andremo avanti con il gioco le azioni disponibili per la bella principessa aumenteranno. Grazie al rapporto di fiducia che si instaurerà tra lei e il principe, potrà iniziare ad impartire dei veri e propri ordini allo sventurato co-protagonista che, nonostante la cecità, potrà iniziare a percorrere un breve tragitto da solo o addirittura afferrare oggetti utili per proseguire.

Sparsi per i livelli di gioco troveremo tantissimi oggetti collezionabili sotto forma di petali di fiore. Maggiore sarà il numero da noi raccolto e maggiori saranno i bozzetti e le informazioni aggiuntive che potremo visionare attraverso la galleria. Saranno inoltre presenti dei fiori veri e propri che la principessa potrà consegnare al principe, e solamente dopo averli raccolti tutti quanti potremo scoprire un lato nascosto della trama del gioco. Nonostante la difficoltà del titolo sia già di per sé abbastanza esigua, la software house ha implementato anche la funzione di Skip Stage che, dopo aver passato un lasso di tempo all’interno di un determinato livello, ci permetterà di saltarlo totalmente proseguendo così con la narrazione.

Lupus in fabula

Dal punto di vista tecnico The Liar Princess and the Blind Prince è davvero ben realizzato. Nippon Ichi Software è riuscita a creare un comparto grafico davvero straordinario, che sembra trasportarci in un vero e proprio libro illustrato a mano. Ogni minimo dettaglio è stato curato alla perfezione, dall’aspetto dei protagonisti ai bellissimi scenari che visiteranno durante la loro avventura. La stessa cosa si può dire anche del comparto sonoro, non solo il titolo vanta un doppiaggio eccellente, ma anche la colonna sonora che ci accompagnerà durante questo viaggio è davvero di altissimo livello.

The Liar Princess and the Blind Prince

Nonostante il titolo racchiuda in sé un gameplay molto semplice, la sua sceneggiatura va a toccare dei temi abbastanza profondi. Per tutto l’arco narrativo ci troveremo di fronte alla principessa che cercherà in ogni modo di perpetrare la sua bugia nei confronti del principe. Essa infatti sembra quasi non accettare più la sua natura mostruosa, anche per via della sua estrema curiosità nei confronti del mondo degli uomini dovuta ai racconti del principe.

Tuttavia in più di un’occasione dovrà scontrarsi con la dura realtà: non riuscirà a comprendere infatti concetti basilari della civiltà umana come ad esempio il bisogno di cucinare carne per potersi nutrire o la pietà nei confronti delle creature più deboli. Si creerà dunque una sorta di paradosso morale in cui la principessa deciderà di compiere azioni del tutto inusuali per una creatura del suo rango, ma i suoi sensi di colpa dovuti al gesto avventato che ha causato la cecità del povero principe la faranno ricredere su molti aspetti della sua vita da lupo.

A chi consigliamo The Liar Princess and the Blind Prince?

Tutti coloro che cercano un’avventura semplice ma narrativamente suggestiva troveranno in The Liar Princess and the Blind Prince un degno titolo da aggiungere alla propria libreria. Lo stile grafico unito alla sua sceneggiatura lo rendono un’esperienza più simile alla lettura di un libro che non ad un vero e proprio videogioco. Certo, forse il prezzo è un po’ troppo alto per la sua longevità…

The Liar Princess and the Blind Prince

  • Graficamente impeccabile
  • Sceneggiatura interessante
  • Tantissimi oggetti collezionabili…

  • …Ma comunque poco longevo
  • Bassissimo livello di difficoltà
  • Estremamente lineare
  • In Europa è distribuito unicamente in digitale
The Liar Princess and the Blind Prince
3

Nippon Ichi perde il pelo…

Fin dal primo annuncio sono rimasto abbastanza affascinato da The Liar Princess and the Blind Prince, in particolar modo per il suo aspetto grafico così simile a quello di un libro. E se da questo punto di vista il lavoro di Nippon Ichi Software non mi ha deluso per niente, da quello del gameplay invece mi son trovato a finire il titolo in una manciata di ore per via della sua immensa semplicità. Fortunatamente la forte sceneggiatura e l’impatto grafico sono riusciti a salvare ciò che altrimenti sarebbe stato un piccolo disastro.

Faith
Anche lui sardo, ha viaggiato per innumerevoli mondi in compagnia di tanti personaggi fantastici. È un accumulatore seriale di giochi sul PlayStation Store.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*