CRIMINAL GIRLS 2: Party Favors non vedrà la luce in Germania

CRIMINAL GIRLS 2: Party Favors

Ebbene sì: la ghigliottina della censura stavolta non è bastata per permettere l’uscita di CRIMINAL GIRLS 2: Party Favors su territorio tedesco.

Secondo quanto annunciato da NIS America, la Unterhaltungssoftware Selbstkontrolle (USK), incaricata di attribuire il rating per le release dei giochi in Germania, si è rifiutata di catalogare CRIMINAL GIRLS 2: Party Favors, segnando quindi la sua condanna alla mancata pubblicazione.

Tuttavia, il titolo verrà comunque rilasciato in altri paese europei il 3 settembre con PEGI 16, e in Nord America il 20 settembre con rating M, esclusivamente su PlayStation Vita.

Amara consolazione per i nostri vicini tedeschi è sapere di non essere gli unici al mondo ad aver subito questo trattamento: anche l’Australia si è rifiutata di pubblicare il titolo, considerandolo non conforme ad alcun tipo di rating.

criminal-girls-2-germany-01

CRIMINAL GIRLS 2: Party Favors arriva in Europa

“Siamo lieti di annunciare che CRIMINAL GIRLS 2: PartyFavors sarà disponibile su PlayStation Vita in Nord America a partire dal 20 settembre e in Europa dal 23 dello stesso mese. In aggiunta alle meccaniche di gameplay del primo gioco abbiamo implementato un nuovo Skill Tree che ci permetterà di seguire la crescita delle ragazze grazie anche ad un nuovissimo Coaching System.

Il gioco sarà disponibile presso certi rivenditori autorizzati oltre che nel NISA Online Store, in quest’ultimo potrete trovare un’esclusiva Party Bag Edition in cui ci saranno dei contenuti extra introvabili da altre parti.

Per garantire l’arrivo del gioco in occidente abbiamo dovuto effettuare alcune piccole modifiche sul gioco:

  • Artwork: avendo avuto più tempo per lavorare a questo titolo abbiamo deciso di ridisegnare alcuni degli artwork per le Motivation Scenes visto che il loro contenuto altamente esplicito avrebbe potuto causare problemi di censura. Non vogliamo che l’esperienza di gioco cambi radicalmente e abbiamo deciso di creare delle animazioni 2D per le nuove scene;
  • Terminologia: come nel primo capitolo della serie il termine “Punishment” è stato sostituito con “Motivation” e, oltre ai cambi terminologici già avvenuti per il primo gioco, anche altre modifiche sono state apportate alla terminologia. Questo riduce il potere che avrà il giocatore nei confronti delle ragazze del Reformation Program per rendere tutte le attività del gioco consensuali;
  • Doppiaggio: come in CRIMINAL GIRLS: Invite Only il gioco manterrà il doppiaggio originale in giapponese ma sarà comunque sottotitolato in inglese;
  • Motivation: essendo i dialoghi delle Motivation Scene non sottotitolati, abbiamo deciso di rimuoverli. Questo anche perchè alcuni dialoghi potevano far sembrare le azioni di gioco tra il protagonista e le ragazze non consensuali e forzate.”

Fonte: NIS America

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
“I videogiochi non sono roba per te”, le dissero, quindi stese tutti con un Aerial Rave. Attende con ansia l’uscita della patch che implementerà i draghi nella vita reale. Cacciatrice di mostri part-time.